DIFFICILE SITUAZIONE POLITICO-SINDACALE CHE ATTANAGLIA IL MONDO DELLA SANITÀ E DELLA NOSTRA CATEGORIA

Cari colleghi, 

espletate le ultime residue incombenze burocratiche, ci dobbiamo soffermare sulla difficile situazione politico-sindacale che attanaglia il mondo della sanita’ e della nostra categoria, quale esso si e’ venuto configurando negli ultimi tempi e alla luce della neo-emanata Legge di Stabilita’ 2016 (ex-Finanziaria).

Questa recentissima normativa, sicuramente necessaria per molti aspetti, nel muovere come dicono gli esperti oltre 30 (dicasi trenta) MLD di euro, segue per altri aspetti, ad es. in sanita’, lo stile (si fa per dire…) brunettiano -vatti a fidare degli “amici”- autoritario e confusionario, bastonatorio e ultra-pasticcione….

Pur accanto a misure-tampone di parziale utilita’, come un modesto sblocco del turn-over con alcune assunzioni di necessarissimo personale sanitario.

Quali le principali novità?

Innanzi tutto la mancata modifica del famigerato comma 566 del 2014/15, che dice: “Ferme restando le competenze dei laureati in medicina e chirurgia in materia di atti complessi e specialistici di prevenzione, diagnosi, cura e terapia…” aprendo pertanto ai piu’ vari e sgangherati interventi di un futuro incerto quanto resta, cioe’ pressoché tutto….

Vedremo la neo-istituita Cabina di Regia che farà in merito.

E inoltre, sempre ovviamente in modo non concertato, non condiviso, sulla schiena di operatori e tecnici del settore, una congerie di disposizioni-ukase o comunque di contorno: dal definanziamento del SSN alla riduzione del salario accessorio; dalla mancata definizione della responsabilita’ professionale al finanziamento di singole voci (Fondo per disabilita’, autismo, malattie rare, cure termali, non autosufficienti, ipovedenti, ecc.ra); da modifiche giuridiche sulle AA.SS.LL. ospedaliero-universitarie ad altri provvedimenti sparsi qua e la’…

Manca, come sostengono giustamente e unitariamente le altre sigle sindacali mediche e sanitarie, una condivisa proposta organica di rinnovamento del sistema. E’ questo che occorrerebbe…

Rimandiamo, per concludere -anzi, per iniziare- alla lettera del Presidente della Fnomceo Chersevani, del tutto condivisibile:

Comma 566. Fnomceo: “Ora basta con i giochi di parole” E poi replica a Silvestro: “Sue parole sprezzanti” – Quotidiano Sanità

DIFFICILE SITUAZIONE POLITICO-SINDACALE CHE ATTANAGLIA IL MONDO DELLA SANITÀ E DELLA NOSTRA CATEGORIA Reviewed by on . Cari colleghi,  espletate le ultime residue incombenze burocratiche, ci dobbiamo soffermare sulla difficile situazione politico-sindacale che attanaglia il mond Cari colleghi,  espletate le ultime residue incombenze burocratiche, ci dobbiamo soffermare sulla difficile situazione politico-sindacale che attanaglia il mond Rating: 0
Campagna Iscrizioni UGS Medici 2020
scroll to top