LEGGE DI BILANCIO 2018: SCARICABARILE  PER NON DARE FONDI ALLA SANITA’

Nel teatrino dell’assurdo governativo va ora in onda una tragicommedia, che parte dal Senato, dove e’ iniziata la discussione sulla Legge di Bilancio.
Ebbene, dopo un decennio di crisi economica, in cui la Sanità pubblica e convenzionata ha pagato un prezzo altissimo, con l’abnorme aumento della spesa per la sanita’ privata, con milioni di cittadini che hanno rinunciato alle cure, con gli operatori sanitari che hanno subito batoste sistematiche, con un precariato diffuso, quando tutti speravano che avrebbe avuto fine il tempo delle vacche magre e di 8 anni di blocco contratti, ecco che inizia un’inaspettata farsa tra le Istituzioni. 
 
Tema: chi finanziera’ gli (ipotetici) aumenti contrattuali.
 
Ora è curioso apprendere che il tutto-improvvisamente- esula dalle competenze del Governo.
Le Regioni, che hanno stornato le risorse dei risparmi in sanita’ non si sa bene dove, anche quelle derivanti da migliaia di sanitari andati in quiescenza e non sostituiti, dicono che le casse sono vuote.
Il nuovo giochetto dello scaricabarile tra istituzioni inizia con un vero e sconcertante menefreghismo del Governo e dei partiti della sua maggioranza, troppo impegnati per accorgersi del disagio di 650.000 addetti alla tutela di un bene prezioso come la salute dei cittadini.
 
Evidentemente dopo Uber per i tassisti, Ceta per l’agroalimentare, Bolkestein per i dettaglianti, Assicurazioni forzate per tutti con la Legge Gelli, Costituzioni riformate con la Banca JP Morgan, e chi piu’ ne ha piu’ metta, la Sanita’ pubblica va….privatizzata. Complimenti!
LEGGE DI BILANCIO 2018: SCARICABARILE  PER NON DARE FONDI ALLA SANITA’ Reviewed by on . Nel teatrino dell'assurdo governativo va ora in onda una tragicommedia, che parte dal Senato, dove e' iniziata la discussione sulla Legge di Bilancio. Ebbene, d Nel teatrino dell'assurdo governativo va ora in onda una tragicommedia, che parte dal Senato, dove e' iniziata la discussione sulla Legge di Bilancio. Ebbene, d Rating: 0
Campagna Iscrizioni UGS Medici 2020
scroll to top